martedì 5 luglio 2011

DENTI SENSIBILI,SINTOMI,CAUSE E CURE

mmm
Denti sensibili

I denti sensibili procurano dei dolori che possono cosi riassumersi: semplici fitte che si avvertono sporadicamente, fastidi durante l'igiene orale, dolori continui che si protraggono per diversi giorni. E' un disturbo alquanto comune che può in qualunque momento manifestarsi. Le cause di tale di tale disturbo sono dovute alla perdita in alcune zone del dente dello smalto. Lo smalto ricopre la parte scoperta del dente e protegge la dentina che è posizionata al disotto dello stesso. Se per un qualunque motivo si perde la protezione dello smalto e la dentina rimane esposta e sopravviene la sensibilità ed il conseguente dolore. Le cause che possono determinare tali situazioni sono: Igiene orale scorretta. Uno uso dello spazzolino troppo energico o sbagliato può col tempo deteriorare il mantello di smalto del dente e procurare l'esposizione della dentina. Il dente diviene sensibile ed in presenza di alimenti troppo freddi o caldi o acidi o dolci sopravvengono fastidi e dolori. Erosione provocata da attacchi di cibi e bibite acide. - Recessione delle gengive. Per vari motivi (scorretto uso dello spazzolino) le gengive possono ritirarsi dalla loro posizione naturale e scoprire parte della radice del dente che poiché non a smalto protettivo dà origine a fenomeni di sensibilizzazione. - Accumulo di placca e tartaro per deficit di igiene orale provocano tasche gengivali e conseguentemente sensibilizzazione. - Serrare i denti durante il sonno provoca consumo dello smalto ed ancora sensibilizzazione. - Trattamenti cosmetici di sbiancamento dei denti possono provocare assottigliamento dello strato di smalto e fuoriuscita della dentina. - La cura dei denti sensibili si effettua innanzitutto praticando una corretta igiene orale con un buon dentifricio al fluoro ed un buon spazzolino dotato di setole di media durezza coadiuvati dall'uso di filo interdentali ed eventualmente di scovolini. In caso di sensibilità prolungata vanno eliminati cibi e bevande dolci ed acide e vanno utilizzati appositi dentifrici da acquistare (su consiglio dell'igienista) in farmacia. Se nonostante tali accorgimenti il disturbo persiste diviene necessari una visita dentistica è l'applicazione di particolari gel e vernici. Se tutto ciò risulta ancora inefficace si ricorre alla devitalizzazione del dente.http://angolomedico.forumfree.it/
})();

1 commento:

choku ha detto...

Adesso ho iniziato ad utilizzare il filo interdentale per ottenere una pulizia dei denti ancora migliore. Poi una volta l'anno mi reco presso il mio studio dentistico legnano per una seduta di pulizia professionale, non ho più avuto problemi relativi a tartaro e carie.


Il presente Blog è aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Qualora immagini, video o testi violassero eventuali diritti d'autore siete pregati di segnalarlo e verranno rimosse.
Avviso sulla privacy: Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.