eadv

domenica 20 marzo 2016

MELAVERDE - DOMENICA 20 MARZO 2016

mmm
Ellen: BERGAMOTTO
Questa domenica Ellen Hidding è sulla punta dello stivale, in provincia di Reggio Calabria, dove si coltiva un frutto, un agrume, raro e prezioso: il bergamotto dop di Calabria – Olio Essenziale. Il 95% della produzione di bergamotto di qualità è concentrata in una fascia costiera di un centinaio di chilometri che va da Villa San Giovanni a Gioiosa Jonica. E qui che questo agrume dalle origini misteriose ha trovato l’habitat ideale per dare il miglior olio essenziale del mondo. Sin dal 1700, l’olio essenziale di bergamotto è conosciuto dall’industria dei cosmetici e dei profumi, per le sue caratteristiche, oltre che di profumo, di fissaggio per lungo tempo sulla pelle, dei profumi o dei cosmetici con i quali viene miscelato.



loading...

Fino agli anni ’60 l’olio essenziale di bergamotto ha avuto un valore commerciale enorme. Costava 40 mila lire al chilo, quando un docente ne guadagnava 60 mila, ed una fiat 500 costava 468 mila lire. Poi c’è stato un calo dovuto anche all’ingresso sul mercato internazionale di molti prodotti dove l’olio di bergamotto non era presente o era presente in minima parte, sostituito da aromi artificiali prodotti in laboratorio. Oggi l’olio essenziale di bergamotto è tornato ad avere un interessante prezzo di mercato, ma ci sono anche importanti studi scientifici, che sembra abbiano scoperto doti straordinarie di alcuni principi attivi presenti solo nel bergamotto, in grado di regolare il colesterolo e gli zuccheri nel sangue. In questa punta vedremo la raccolta, l’estrazione manuale e meccanica dell’olio essenziale, alcuni utilizzi del bergamotto in pasticceria ed in cucina e tante curiosità su questo frutto tutto italiano, il Bergamotto dop di Calabria.
Edoardo: ALL.CAPRE CASHMERE
La capra cashmere è originaria dell’Himalaya ma anche in Italia è riuscita ad ambientarsi bene. Edoardo Raspelli ci porterà a conoscere queste capre in Toscana, nel Chianti, dove nel 1988 è nato il primo allevamento di capre cashmere Italiane. Si tratta di animali selezionati per produrre il cashmere, fibra sottile e caldissima che è considerata tra le più pregiate, se non la più pregiata al mondo. Ma questi animali, grazie ad un progetto portato avanti dalla loro allevatrice, si stanno rivelando anche un ottimo presidio su un territorio da sempre vocato alla vigna e all’uliveto, e che, dove queste coltivazioni non sono state possibili, ha visto un lento ma inesorabile avanzamento delle erbe infestanti, dei rovi, di tutta quella vegetazione che rende praticamente inutilizzabile fette sempre più ampie di terreno. La capra cashmere si è rivelata un eccezionale tosaerba, auto –alimentato, completamente ecologico e non bisognoso di pezzi di ricambio..Pulisce il bosco, e quello che mangia la aiuta a produrre un cashmere di prima qualità.
})();

Nessun commento:


Il presente Blog è aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Qualora immagini, video o testi violassero eventuali diritti d'autore siete pregati di segnalarlo e verranno rimosse.
Avviso sulla privacy: Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.