eadv

mercoledì 23 marzo 2016

TIMBALLO PASQUALE - DETTO FATTO 23 MARZO 2016

mmm

Ecco a voi il suo TIMBALLO PASQUALE: un nido di spaghetti artigianali fatto con ricotta fresca e formaggio, servito con la rucola e una salsa di peperone.
INGREDIENTI PER IL TIMBALLO PASQUALE
400 G DI SPAGHETTI GROSSI ARTIGIANALI
300 G DI RICOTTA VACCINA
50 G DI GHERIGLI DI NOCI
UN UOVO
100 G DI GRANA GRATTUGIATO
200 G DI RUCOLA
SALE E PEPE Q.B.
OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA Q.B.
1.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata
(il consiglio è di acquistare degli spaghetti piuttosto grossi, possibilmente artigianali, in modo che reggano bene la cottura)
2.Nel frattempo, versare la ricotta in una boule e stemperarla con un mestolo di acqua di cottura della pasta
3.Scolarli al dente un paio di minuti prima del termine
4.Mentre la pasta cuoce, versiamo la ricotta nella boule e la stemperiamo con un mestolo di acqua di cottura della pasta.
5.Condire gli spaghetti con i gherigli di noci, il grana grattugiato, sale e pepe
6.A parte, sbattere l’uovo e unirlo per ultimo nella boule e amalgamare il tutto
7.Oliare una teglia e cospargerla con il pangrattato
8.Con l’aiuto di cucchiaio e forchetta, formare i nidi di spaghetti
9.Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti circa
INGREDIENTI PER LA SALSA DI PEPERONI
4 PEPERONI ROSSI
UN CUCCHIAINO DI ZUCCHERO DI CANNA
SALE Q.B.
OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA Q.B.
10.Spennellare i peperoni con l’olio extravergine d’oliva
11.Cuocerli in forno per 10 minuti alla massima potenza (circa 250°)
12.Privarli della pelle e dei semi quindi tagliarli a pezzi
13.Frullare i peperoni con un mestolo d’acqua quindi filtrare la salsa
14.In un pentolino, far ridurre la salsa di peperoni aggiungendo un cucchiaino di zucchero di canna
15.Lavare bene la rucola
16.Servire il timballo di spaghetti con sopra un ciuffetto di rucola e di fianco la riduzione di peperoni
Ricordatevi sempre di lavare bene la rucola, perché è una delle insalate più a rischio per quanto riguarda il numero di batteri. Il suo odore particolare, attira, infatti, gli animali, tra tutti i cani, che spesso la scelgono per fare i propri bisognini. Mi raccomando, lavatela sempre molto bene, magari usando anche dei detergenti antibatterici, specialmente se la cogliete selvatica nei campi, oppure la acquistate dal contadino!!
})();

Nessun commento:


Il presente Blog è aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Qualora immagini, video o testi violassero eventuali diritti d'autore siete pregati di segnalarlo e verranno rimosse.
Avviso sulla privacy: Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.